©2016 by Patrizia LALLI

Illustrazioni di Enrico MASSETTO

  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon

Pet Therapy e Life Skills: gli animali possono promuovere le abilità psico-sociali e affettive?

30 Jun 2016

 

COSA SONO LE LIFE SKILLS?

 

 

Il Progetto Skills for Life dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS, 1994) ha rivoluzionato il modo di approcciarsi alla salute e al benessere umano.

In che modo? Passando da un approccio meccanicistico-riduzionistico, tipico del settore sanitario, focalizzato sulla cura delle malattie e sulla risoluzione dei problemi, a un approccio bio-psico-sociale, centrato sulla promozione della salute intesa come sviluppo delle potenzialità umane.

 

Qui si inserisce il Progetto Life Skills che si propone di migliorare il benessere e la salute psico-sociale dei bambini e degli adolescenti tramite l'apprendimento di abilità utili per la gestione dell'emotività e delle relazioni sociali e ha come Obiettivo quello di facilitare, durante il periodo dell'infanzia e dell'adolescenza, lo sviluppo di abilità/competenze (skills) emozionali e relazionali necessarie per gestire efficacemente le proprie relazioni interpersonali

 

Quali competenze sviluppare?

 

Quelle competenze sociali e relazionali che permettono ai ragazzi di affrontare in modo efficace le esigenze della vita quotidiana, rapportandosi con fiducia a se stessi, agli altri e alla comunità:

  • DECISION MAKING: capacità di prendere decisioni in modo consapevole.

  • PROBLEM SOLVING: capacità di affrontare e risolvere i problemi in modo costruttivo.

  • CREATIVITÀ: trovare soluzioni e idee originali.

  • SENSO CRITICO: capacità di analizzare e valutare le situazioni.

  • COMUNICAZIONE EFFICACE: capacità di esprimersi in modo efficace sia a livello verbale che non verbale.

  • SKILLS PER LE RELAZIONI INTERPERSONALI: capacità di mettersi in relazione in modo positivo con gli altri.

  • AUTOCOSCIENZA: conoscere se stessi.

  • EMPATIA: capacità di comprendere e ascoltare l'altro.

  • GESTIONE DELLE EMOZIONI: capacità di riconoscere e regolare le proprie emozioni.

  • GESTIONE DELLO STRESS: capacità di conoscere e controllare le fonti di tensione.

L'acquisizione di tali competenze costituisce il presupposto indispensabile per promuovere il benessere personale e sociale, per stabilire relazioni efficaci, per prevenire comportamenti a rischio nel campo della salute.

 

In tutto questo cosa c'entrano gli animali? Gli animali c'entrano eccome!

 

Gli animali sono i veicoli di emozioni e di motivazioni per eccellenza.

 

Se pensiamo, per esempio, al ramo delle EAA (le attività di Educazione Assistita con Animali) e della Zooantropologia Didattica che hanno tra gli obiettivi principali quello di "educare alla relazione e attraverso la relazione con l'animale", possiamo facilmente comprendere come il coinvolgimento dell'animale possa aiutare lo sviluppo di tutte le competenze sopra elencate.

 

L'animale, compagno di avventura, dotato di propri assetti emotivi, comunicativi, motivazionali, è in grado di stimolare spontaneamente:

  • il riconoscimento e l'ascolto delle proprie emozioni;

  • l'attenzione alla comunicazione non verbale;

  • la curiosità osservativa e la motivazione alla scoperta dell’altro;

  • l'empatia;

  • la forte motivazione nel lasciarsi coinvolgere nelle proposte e nel diventare responsabili nei confronti di se stessi e deli altri.

Ecco che grazie alla presenza dell'animale e al suo coinvolgimento, attraverso attività ludico-ricreative, individuali e/o di gruppo, i bambini e gli adolescenti imparano a riconoscere le proprie potenzialità e quelle dell'altro, a svilupparle e a valorizzarle.


L'animale catalizza questo processo di apprendimento e veicola le esperienze verso un cambiamento che rimarrà nel tempo proprio perché ha privilegiato i canali della comunicazione emotiva.

 

E allora ecco che diventa sempre più importante introdurre la Pet Therapy e i Progetti di EAA all'interno dei percorsi educativi dei bambini/ragazzi a tutti i livelli di scolarità, dalla prima infanzia all'adolescenza, nelle scuole o in altri luoghi deputati all'apprendimento, attraverso la realizzazione di programmi specifici con particolari obiettivi, in relazione al contesto e al destinatario, al fine di equipaggiare i giovani ad affrontare le crescenti richieste e gli stress che incontrano nel loro percorso di crescita.

 

Grazie alla presenza dell'animale, questo processo di apprendimento potrà avvenire in modo spontaneo, creativo e privo di giudizio, perché...

 

 

Un cane non se ne fa niente di macchine costose, case grandi o vestiti fermati… Un bastone marcio per lui è sufficiente. A un cane non importa se sei ricco o povero, brillante o imbranato, intelligente o stupido… Se gli dai il tuo cuore, lui ti darà il suo. Di quante persone si può dire lo stesso? Quante persone possono farti sentire unico, puro, speciale? Quante persone possono farti sentire… Straordinario?
 

(dal film Io & Marley)

PER APPROFONDIMENTI SUL PROGETTO LIFE SKILLS DELL'OMS: P. Marmocchi, C. Dall'Aglio, M. Zannini, Educare le Life Skills, Erickson, 2004.

Please reload

Featured Posts

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive