• Patrizia Lalli

ÉQUIPE MULTIDISCIPLINARE E PET THERAPY: una formula vincente!


Che cos'è una SQUADRA?

Una squadra non è un gruppo: è molto di più.

Una squadra è un gruppo che realizza qualcosa in cui crede, tutto sta nella squadra, in un gruppo di persone che si incontrano, si scontrano, che discutono, che a volte litigano, che fanno baccano, ma lavorando insieme, si perfezionano l'un l'altro e il risultato sono (come disse Steve Jobs in un'intervista) delle splendide pietre levigate.

E allora, cos'è un'ÉQUIPE e un'ÉQUIPE MULTIDISCIPLINARE se non una squadra che funziona e che realizza gli obiettivi in cui crede?

In Pet Therapy il lavoro di squadra è fondamentale, se non irrinunciabile.

Le stesse Linee Guida nazionali emanate dal Ministero della Salute insistono molto sull'importanza del lavoro in équipe e quindi sulla presenza di un gruppo di professionisti che progettano e realizzano Interventi Assistiti con gli Animali (IAA), genericamente indicati con il termine di “Pet Therapy”.

A tale proposito, cito proprio dalle “Linee guida nazionali per gli interventi assistiti con gli animali (IAA)” approvate il 25 marzo 2015:

"La corretta applicazione degli IAA richiede il coinvolgimento di una équipe multidisciplinare composta, a seconda del tipo di intervento, da figure sanitarie, pedagogiche e tecniche con diversi compiti e responsabilità".

E ancora:

"Gli IAA, in particolare le TAA e le EAA, prevedono il coinvolgimento di un’équipe multidisciplinare in grado di gestire la complessità della relazione uomo-animale, composta da diverse figure professionali, sanitarie e non, e operatori che concorrono alla progettazione e alla realizzazione dell’intervento, ognuno per le proprie competenze, lavorando in stretta collaborazione.

La scelta dell’équipe multidisciplinare rappresenta un momento fondamentale, in quanto deve essere diversificata in base agli ambiti e obiettivi di intervento, alle specifiche esigenze del paziente/utente e dell’animale impiegato. Tutti i componenti dell’équipe devono avere una specifica formazione e l’attestazione di idoneità relativa agli IAA".

Perché, quindi, un'équipe multidisciplinare per gli Interventi Assistiti con gli Animali?

Sempre Le Linee Guida affermano:

Gli Interventi Assistiti con gli Animali (IAA) hanno valenza terapeutica, riabilitativa, educativa e ludico-ricreativa e prevedono l’impiego di animali domestici appartenenti alle specie indicate nel Capitolo 8. Tali interventi sono rivolti prevalentemente a persone con disturbi della sfera fisica, neuromotoria, mentale e psichica, dipendenti da qualunque causa, ma possono essere indirizzati anche a individui sani.

Ecco che può essere facilmente comprensibile e condivisibile l'assoluta necessità di competenze ed esperienze che soltanto dei professionisti possono mettere a disposizione sia in fase di progettazione che di realizzazione degli IAA.

I progetti di Pet Therapy si rivolgono non solo a fasce d'età diverse (bambini, adolescenti, adulti, anziani), ma a soggetti che possono trovarsi in situazioni più o meno difficili e complesse.

In ambito medico, si rivolgono a persone con disabilità più o meno gravi, patologie diverse (fisiche e psichiche): malattie degenerative, malattie oncologiche, metaboliche, neuro-motorie, disturbi del linguaggio, ecc. E allora possiamo avere bisogno di Medici, Psicologi-Psicoterapeuti, Infermieri, Logopedisti, Fisioterapisti, Tecnici della Riabilitazione psichiatrica, Neuropsicomotricisti dell'età evolutiva, Educatori professionali e altre Professioni sanitarie.

In ambito educativo e psicologico, si rivolgono a persone sane, ma anche anche a individui con difficoltà diverse: DSA (Disturbi Specifici di Apprendimento), ADHD (Disturbi di Attenzione e Iperattività), BES (Bisogni Educativi Speciali), ecc. E allora possiamo avere bisogno di Psicologi, Psicoterapeuti, Educatori professionali, Pedagogisti, Formatori, Assistenti sociali, ecc.

Lo spettro operativo è molto vasto e variegato e la presenza di un'équipe multidisciplinare non può che garantire interventi mirati e personalizzati per ciascuna situazione.

Ma non solo...

La forza dell'équipe multidisciplinare sta anche nella messa in comune delle conoscenze e delle esperienze di ciascun professionista al servizio della persona e/o delle persone a cui sarà rivolto l'intervento di Pet Therapy.

Attraverso le Riunioni d'équipe si discutono i casi, si individuano gli obiettivi, si trovano le strategie adeguate per raggiungerli, si mettono in campo le competenze e le potenzialità di ogni appartenente alla squadra, ciascuno con il suo ruolo, la sua storia, le sue esperienze.

Ogni individuo appartenente all'équipe potrà far parte della progettazione dell'intervento e/o potrà essere individuato come referente dell'intervento, proprio in funzione del tipo di attività, ma soprattutto del soggetto coinvolto.

Ma non solo...

Non dimentichiamo i nostri amici animali, senza il cui coinvolgimento non esisterebbe la Pet Therapy e, allora, non esiste soltanto l'ÉQUIPE A 2 ZAMPE, ma è assolutamente imprescindibile anche un'ÉQUIPE A 4 ZAMPE.

Ciascun animale è un individuo a sé, anch'esso con la sua storia, le sue esperienze, la sua personalità, le sue potenzialità e le sue competenze.

Ciascun animale, quindi, porterà in attività tutto questo e sarà scelto in relazione al tipo di intervento e soprattutto alle caratteristiche del soggetto coinvolto, proprio come avviene la scelta all'interno dell'équipe a 2 zampe.

Ecco quindi che i due mondi si incontrano: la mente umana e quella animale si uniscono e mettono le loro capacità al servizio delle persone che hanno bisogno con l'obiettivo di portare benessere, migliorare la qualità della vita e tutto questo non può che portare beneficio anche alla società.

L'unione fa la forza!

#équipe #équipemultidisciplinare #PetTherapy #collaborazione #riunione #condivisione #professionisti #competenze #esperienze #potenzialità

0 visualizzazioni
  • White Facebook Icon
  • White Twitter Icon

©2016 by Patrizia LALLI

Illustrazioni di Enrico MASSETTO